lunedì 14 aprile 2014

Milano - Lago Alserio




Ok, sarà un post incompleto.
Dopotutto siam partiti con comodo dall'altro lato della solita piazza. E forse ho forato poco dopo ... in effetti non si è ben capita questa cosa.
Con una media di km/h degna della sciúra con la spesa per le feste, abbiamo raggiunto la Villa Reale di Monza dove abbiamo bighellonato abbondantemente (vedi foto).
Siam ripartiti attraversando prati e strade varie fino ad affrontare viottoli sterrati che hanno fatto bestemmiare la bici di qualcuno, soprattutto in certe salitelle. Uno ha perso inavvertitamente un bottiglione d'acqua pieno che, caduto giù nel bosco, senza nessuno ad ascoltarlo, non ha fatto rumore. Uno ha rotto la catena, anzi due, cioè una coppia: quelli col tandem. N'altro ha dato prova di abilità da stuntman rotolando rotolando nell'unico pezzo infangato e facendosi quasiniente.
Il ritorno su via ferrata ha rischiato di diventare un flop a causa dello sciopero-treni.
Per fortuna abbiamo preso l'ultimo/l'unico treno della giornata e abbiam trovato il tempo per sbevacchiare con gusto e rinnovare gli auguri alla festeggiata del giorno.

...però al lago non ci siamo arrivati :/ quiiindi il post finisce qui

cià

martedì 1 aprile 2014

Come appare un ciclista nella notte?

Spesso mi domando cosa ci sia di "brutto" o "poco figo" nell'andare in giro di notte con le luci/lucette/lampeggianti/catarifrangenti/catadiottri/etc
Ora so che se anche fosse poco bello certamente sarebbe salutare per il me-ciclista.

Il video che segue è stato girato appositamente per fare varie prove di visibilità, l'avevo già visto ma non lo ritrovavo più.